Credit Photo Sopra Foto © Helenio Barbetta

Una monstera gigante accanto al divano, piccoli cactus sulla scrivania e orchidee in bagno. Lo styling del verde in casa non è casuale: consigli e errori da evitare.

Arredare con le piante è facile. Le idee di styling mescolando le varie tipologie botaniche non mancano: basta farlo seguendo alcuni schemi compositivi e, soprattutto, osservando il tipo di esposizione che caratterizza la nostra abitazione, vale a dire se negli ambienti entra molta luce oppure no.

Chi possiede un appartamento assolato potrà optare per qualsiasi tipo di scelta, nel caso opposto sarà indispensabile informarsi sulle piante che vivono con poca luce, altrettanto belle di quelle amanti del sole e con una straordinaria capacità di vivere senza grandi cure, come la Sansevieria e il Pothos.

Come disporre le piante in casa
Se l’obiettivo è quello di creare una sorta di giungla domestica, cioè di distribuirle in ogni stanza, conviene procedere con un’analisi dei vari ambienti e annotare, per ciascuno di essi, i punti deboli e quelli di forza. Ad esempio, la presenza di finestre o lucernari, o se ci siano angoli particolarmente bui, oppure il grado di umidità e calore. Ecco qualche consiglio per disporre le piante al meglio e quali scegliere, stanza per stanza, da adattare alle vostre esigenze con un tocco di fantasia e flessibilità.

Questo e altri consigli nell’articolo di @livingcorriere

Continua a leggere l’articolo su LIVING CORRIERE
Posted by:Sonia Santella